Presa Diretta sul lasciare i combustibili fossili

7 gennaio 2019

Stasera e lunedì 14 gennaio due puntate di Presa Diretta su Rai Tre da non perdere

http://www.presadiretta.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-6c8d789b-9c20-4439-9f0b-0b364391a864.html

“La puntata “Fossile, il lungo addio” è dedicata al mondo dell’energia, per capire quanto fossile c’è ancora dietro le nostre lampadine.

Petrolio, gas e carbone, tra i principali responsabili della produzione di CO2 e del cambiamento climatico, costano alle casse dello Stato circa 14 miliardi di euro l’anno in incentivi diretti e indiretti. La sfida per attuare una radicale inversione di tendenza nelle politiche energetiche insomma, è cruciale.

Le telecamere di PresaDiretta hanno viaggiato da nord a sud per scoprire le contraddizioni nelle scelte energetiche e le occasioni mancate per dotare il paese di una più ampia rete di produzione di energia pulita. Come mai per esempio tutte le isole minori hanno energia prodotta da impianti a gasolio? E quanto paghiamo davvero in bolletta per trivelle e rigassificatori? E a che punto siamo con le autorizzazioni per la ricerca e l’estrazione del petrolio? Nel paese sono ancora attive otto centrali a carbone, cosa c’è nella tabella di marcia per la decarbonizzazione prevista dagli accordi di Parigi?

PresaDiretta è andata nei paesi più “indisciplinati” d’Europa sul piano del contenimento del riscaldamento del clima, Polonia e Germania. Gli Stati che più di tutti gli altri contribuiscono alla creazione di CO2 in quanto fanno ancora un uso massiccio del carbone per produrre energia.

 

E poi il punto sullo stato di salute delle energie rinnovabili, sulla ricerca e l’innovazione in questo campo e lo straordinario esempio delle “comunità energetiche che fanno del cittadino non solo un consumatore ma anche un produttore di energia pulita. Si tratta di microreti che producono e gestiscono in modo intelligente energia rinnovabile. Il risultato è un modello virtuoso: energia pulita e bollette sempre più leggere.”

 

 

Annunci

Pace, Umanità, Interdipendenza

27 novembre 2018

A Modena, l’associazione Ho Avuto Sete e il Centro Francesco Luigi Ferrari, organizzano una serie di incontri sui temi dei diritti umani, della crisi ambientale e climatica in corso, dell’economia e della sostenibilità. Il 3 dicembre Luca Lombroso interverrà parlando di cambiamenti climatici e crisi idrica.

46774732_307712546740693_4338414596755816448_n

 

 


Iniziative sugli alberi e sul verde pubblico a Carpi

14 novembre 2018

Nei prossimi giorni a Carpi sono in programma due appuntamenti per chi vuole informarsi e dare una mano per la gestione del verde pubblico.

Si comincia Domenica 18 Novembre dalle 9.00, in via Remesina oltre il passaggio a livello, con “Alberi per il futuro”. Gli organizzatori, il Movimento 5 Stelle di Carpi, fanno sapere queste note organizzative:

Possiamo finalmente piantare 200 alberi a Carpi.
INVITIAMO tutti, adulti ma sopratutto bambini, perché è il loro futuro che vogliamo migliorare.
Una GIORNATA DI GIOIA NELLA NATURA.
Di seguito elenchiamo il materiale necessario che ognuno dovrà procurarsi (ne avremo di scorta per chi non ha trovato attrezzi)
Una zappa per preparare il terreno zappandolo ed erpicandolo
Una vanga/pala per scavare la buca per l’alveo
Guanti per giardinaggio
Questa iniziativa voluta e richiesta dal Movimento 5 Stelle di Carpi, insieme a tanti altri comuni italiani, verrà fatta senza bandiere di partito per coinvolgere tutti i cittadini che hanno sempre manifestato un grande interesse per la tutela del verde.

 

Martedì 20 novembre alle 20.30 presso l’Auditorium San Rocco a Carpi si terrà una conferenza sull’uso del verde e sul consumo di suolo, organizzata dalla lista civica Carpi Futura. Tra i relatori ci saranno esponenti di Phoresta, una associazione senza fini di lucro, fondata da professionisti di varie discipline, che promuove azioni per affrontare il riscaldamento globale e per diffondere la economia circolare.

 

 

 


Laboratori pratici per giovani a Porta Aperta

6 novembre 2018

Porta Aperta, associazione attiva da trent’anni a Carpi in vari campi, propone ai giovani (fino a 24 anni) una bellissima opportunità per imparare nuove abilità manuali: laboratori gratuiti pratici di falegnameria, sartoria e riparazione e recupero di materiale elettrico.

Di seguito la locandina; per prenotarsi o per avere più informazioni: progettazione@portaapertacarpi.it  059/689370

 


Convegno “CAMBIAMENTI CLIMATICI, ADATTAMENTO, PRATICHE DI PROTEZIONE CIVILE”

24 ottobre 2018

Sabato 27 Ottobre a Carpi, in conclusione del Climathon, con premiazione dei progetti vincenti, ci sarà un convegno sui cambiamenti climatici, sui rischi che correremo (anzi già corriamo), su come possiamo meglio adattarci a essi e su come affrontare eventi estremi.

Dalle 9.30 presso l’auditorium San Rocco.

 

 

 

 


Empori solidali e laboratori di cucina

15 ottobre 2018

Oltre a Climathon, nei prossimi giorni sono in programma eventi che coinvolgono i nostri amici de Il Pane e le Rose e Eortè 

Il 27 Ottobre, presso Habitat a Soliera, si svolgerà il terzo festival degli Empori Solidali in Emilia Romagna. Alla tavola rotonda parteciperanno anche rappresentanti de Il Pane e le Rose. Ecco la locandina

 

 

Inoltre, sempre a cura di Eortè e de Il Pane e le Rose, una serie di laboratori in cucina da non perdere:

 


CLIMATHON a Carpi il 26 Ottobre

8 ottobre 2018

Segnaliamo questa interessante iniziativa