Il Giorno del Sovrasfruttamento della Terra – Earth Overshoot Day 2017

2 agosto 2017

(OAKLAND, CA, USA) — 27 giugno 2017 — secondo il Global Footprint Network, l’organizzazione di ricerca internazionale che ha dato avvio al metodo di misura dell’Impronta Ecologica (in inglese Ecological Foorprint) per il calcolo del consumo di risorse, il 2 agosto di quest’anno è il giorno in cui l’umanità avrà usato l’intero budget annuale di risorse naturali. Il 60% di questo budget è rappresentato dalla richiesta di natura per l’assorbimento delle emissioni di anidride carbonica.

Il Giorno del Sovrasfruttamento delle risorse della Terra (in inglese Earth Overshoot Day) rappresenta la data in cui la richiesta di risorse naturali dell’umanità supera la quantità di risorse che la Terra è in grado di generare nello stesso anno. La data dell’Earth Overshoot Day è caduta sempre prima nel calendario: dalla fine di settembre del 1997 al 2 agosto di quest’anno, mai così presto da quando il mondo è andato per la prima volta in sovrasfruttamento nei primi anni ’70. In altre parole, l’umanità sta usando la natura ad un ritmo 1,7 volte superiore rispetto alla capacità di rigenerazione degli ecosistemi. È come se ci servissero 1,7 pianeti Terra per soddisfare il nostro fabbisogno attuale di risorse naturali.

I costi di questo crescente sbilanciamento ecologico stanno diventando sempre più evidenti nel mondo e li vediamo sotto forma di deforestazione, siccità, scarsità di acqua dolce, erosione del suolo, perdita di biodiversità e accumulo di anidride carbonica nell’atmosfera.

#movethedate: sposta la data verso la sostenibilità

Possiamo però invertire questa tendenza. Se posticipassimo l’Overshoot Day di 4,5 giorni ogni anno, potremmo ritornare ad utilizzare le risorse di un solo pianeta entro il 2050.

Qui il resto


Convegno “Diamoci una mano”

18 febbraio 2017

Sempre in tema economico, Sabato 25 Febbraio a Carpi si terrà il convegno “Diamoci una mano – Dal bisogno economico all’autonomia”

16602867_1330854290318229_6229793259145345198_n

 


Due incontri sulla gestione economica in famiglia

18 febbraio 2017

La Cooperativa Eortè insieme a Il Pane e le Rose di Soliera organizza un ciclo di due incontri sulla gestione economica famigliare.

L’iniziativa sarà condotta dall’Associazione Dedalo

 

16681724_1130425617056786_6448839374744939103_n


2 gradi: Luca Lombroso a TedX Bologna

18 novembre 2016

Il 22 Ottobre a Bologna Luca ha partecipato a una conferenza Ted.

Il suo video è un riassunto brillante e un po’ preoccupato delle presentazioni che sta facendo in giro per l’Italia (anche se al momento è in missione di lavoro in Costarica) per portare il suo libro “Ciao Fossili”.

Buona visione


Ciao fossili

10 ottobre 2016

ciao_fossili_cambiamenti_climatici_resil_258076469_thumbnail

Mercoledì 19 ottobre alle ore 21,
presso gli spazi del Museo della Bilancia di Campogalliano,

avremo il piacere di incontrare Luca Lombroso: tecnico meteorologo certificato, curatore dell’Osservatorio Geofisico dell’Università di Modena e Reggio Emilia, divulgatore ambientale e presidente dell’Associazione ASMER Emilia Romagna Meteo, in occasione della presentazione del suo ultimo libro

CIAO FOSSILI – Cambiamenti climatici, resilienza e futuro post-carbon”, Edizione Artestampa, che recentemente è stato premiato con un importante riconoscimento al festival “Un mare di lettere” tenutosi sulla costa tirrenica laziale di Civitavecchia.

Due i documenti che hanno ispirato l’autore: l’enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco e l’Accordo di Parigi approvato alla conferenza sul clima COP 21.

Vi aspettiamo!


Cambiamenti climatici sostenibili

8 ottobre 2016

Nell’ambito della Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno, il GAAM (Gruppo Aiuto Allattamento Materno) di Carpi in collaborazione con noi di CarpiTransizione e con Campogalliano in Transizione, ha organizzato Venerdì 7 Ottobre una serata molto molto transizionista.

Si è infatti parlato di tre argomenti che viene più facile, di solito, trattare separatamente: i cambiamenti climatici, di cui ci ha parlato Luca Lombroso presentando il suo ultimo libro “Ciao Fossili“;  la gestione delle emergenze di cui ci ha parlato Mauro Zanazzi rappresentante della Protezione Civile del Comune di Carpi, e l’alimentazione dei bambini e il sostegno ai soggetti fragili durante le emergenze, illustratici da Angela Giusti, ricercatrice presso l’Istituto Superiore di Sanità.

La Transizione invece ci dice che occorre iniziare ad affrontare i problemi con un approccio più sistemico e collegato: i cambiamenti climatici ci dicono che dobbiamo forse aspettarci in futuro eventi eccezionali, non facilmente prevedili perché improvvisi e di grande entità; chi si occupa da tempo di emergenze può insegnare come predisporre piani d’azione semplici e adattabili inserendo tra i rischi valutati anche il rischio di eventi fuori scala; infine chi si occupa di alimentazione dei bambini ci ricorda che il modo più resiliente per proteggere i bambini stessi è prendersi cura delle mamme per favorire in tutti i modi l’allattamento, alimentazione resiliente e sostenibile per definizione.

I nostri tre relatori, oltre alle loro esposizioni, hanno dialogato tra loro e con i presenti proprio in questo spirito di condivisione delle conoscenze e continuo apprendimento.

Luca poi ha colto l’occasione per un accenno all’attualità del passaggio dell’Uragano Matthew, raccontando di come un sistema di allerta e comunicazione efficiente e flessibile ha potuto evitare vittime a Cuba, mentre ce ne sono purtroppo state molte ad Haiti dove per le condizioni sociali ed economiche un tale sistema non è ancora stato sviluppato.

Mauro, dopo una introduzione storica sulla nascita della Protezione Civile, ci ha illustrato il Piano Emergenza Comunale con un accenno ai principali rischi naturali del nostro territorio.

Angela infine ci ha dato qualche indicazione sulla gestione dell’alimentazione dei bambini e più in generale sulla gestione dei soggetti cosiddetti fragili nelle emergenze, facendo riferimento sia alle sue recenti esperienze nei campi di accoglienza delle isole greche e sulla rotta balcanica, sia alle emergenze italiane legate ai terremoti (dall’Aquila ad Amatrice, passando per l’Emilia), con un’attenzione particolare alla comunicazione che viene data in questi frangenti. Le sue slides saranno a breve scaricabili dal sito del GAAM, un assaggio può essere il video di SafelyFed:


“CIAO FOSSILI – Cambiamenti climatici, resilienza e futuro post carbon”

22 luglio 2016

È uscito il nuovo libro di Luca Lombroso! Il titolo dice già molto, ma in attesa di eventi dalle nostre parti a settembre a settembre con l’autore, ecco un video di presentazione.