Primi passi verso un’alimentazione sostenibile

28 settembre 2013

Giovedì 3 ottobre alle 21 presso l’Auditorium Carlo Rustichelli in via San Rocco 5 a Carpi ci sarà la prima serata di un ciclo di appuntamenti rivolto alle “Famiglie sostenibili”. L’idea di base dell’intera iniziativa è che vivere con meno significa spendere meno, inquinare meno, sprecare meno, riciclare, riutilizzare, tutelare l’ambiente, avere più tempo, fare più cose, essere resilienti.

fs

Riavremo come gradito ospite Davide Bochicchio, esperto di nutrizione umana e transizionista della prima ora a Monteveglio.

Torneremo nel merito del famoso decalogo sull’alimentazione, con gli ultimi aggiornamenti.

Ma per andare oltre, Davide ci racconterà cosa si è scatenato dopo i primi incontri di qualche anno fa, con le iniziative dell’associazione Streccapogn, che si occupa principalmente di creare e sostenere una rete rurale che mette i relazione contadini, utilizzatori, lavoratori per sostenere esperienze di agricoltura sostenibile (locale, biologica, solidale).

Annunci

Conferenza sull’Alimentazione sostenibile – Giovedì 24 a Carpi

9 febbraio 2011



Cosa puoi fare, oltre a venire?

Puoi diffondere la notizia tra tutti i tuoi contatti via mail o via facebook.
Puoi stampare delle locandine e/o dei volantini e portarle a scuola, al lavoro, in parrocchia, etc.

Locandina in pdf (1,3MB)

Depliant pieghevole in pdf (esterno, 2MB)

Depliant pieghevole in pdf (interno, 710KB)


Incontro sull’alimentazione a Monteveglio

9 dicembre 2010

Scarica il volantino

[domani 10/12, in una scuola di Monteveglio] Davide Bochicchio ci racconta cosa sia l’alimentazione sostenibile e quali insospettabili retroscena si nascondono dietro a ciò che mangiamo.

Molte delle cose che pensate di conoscere sull’alimentazione verranno viste da un nuovo punto di vista e scopriremo l’enorme potere che può scaturire dalla punta delle nostre forchette.

La crisi economica, il nostro stato di salute, il nostro livello di felicità, la giustizia sociale, il futuro professionale dei nostri figli, il riscaldamento globale hanno molto a che fare con quello di cui ci nutriamo. Sembra un po’ strano, ma le cose stanno proprio così.

Se vogliamo dirlo in un modo diverso, cambiare alimentazione potrebbe portarci in brevissimo tempo a mangiare cose molto più gustose e prelibate, ammalarci molto meno, avere un’economia più solida e tante prospettive interessanti per il futuro delle nuove generazioni.

Insomma, ognuno è libero di scegliere quale aspetto preferisce. Magari chi ha sentito la Dott.ssa Gentilini nello scorso incontro si concentrerà maggiormente sull’aspetto “sanitario”, mentre chi ha un negozio o un’azienda potrebbe essere curioso di sapere come il suo piatto di spaghetti interagisce con il fatturato. In ogni caso, sarebbe molto utile per tutti vedere il mondo per come è, perché chi conosce i fatti ha un margine di scelta più ampio di chi non li conosce.

Se ne avete voglia, ci vediamo venerdì sera.