“Resistenza al cambiamento” il video della conferenza del 1 ottobre

30 ottobre 2019

Per chi è interessato, ma consigliato a tutti, ecco il video dell’intervento di Giulio Allesina del 1 ottobre scorso all’interno della rassegna La Nostra Casa Comune.


Momenti di approfondimento sulla Laudato Sii a Carpi

4 giugno 2019


Cambiamenti climatici: conseguenze e azioni di contrasto

29 aprile 2019

Il gruppo scout Carpi 3 ha invitato Luca Lombroso il prossimo 21 maggio, altra occasione per ascoltarlo

 


Patto politico partecipativo per la sostenibilità ambientale della città di Carpi

15 aprile 2019

Carpi verso la Cop25   è un gruppo di recente formazione composto da giovani e adulti, nel quale vengono condivise, mescolate e sviluppate le esperienze e le competenze derivanti sia dal mondo professionale, sia da quello associativo di ciascuno di loro.

L’obiettivo è quello di rendere Carpi un laboratorio di sostenibilità a 360 gradi, coinvolgendo tutta la città. Il loro punto di partenza è stato lo studio del PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) per Carpi approvato nel 2014. Un piano che interessa tanti tanti ambiti fra i quali:

o Edifici e illuminazione pubblica;
o Trasporti;
o Fonti rinnovabili di energia
o Cogenerazione e teleriscaldamento;
o Acquisti verdi;
o Pianificazione urbanistica;
o Informazione, comunicazione e adattamento.

Grazie a loro, ieri, Domenica 14 Aprile, si è tenuto un incontro che ha coinvolto un numeroso gruppo di cittadini e che ha prodotto un documento politico e tecnico che sarà consegnato alla futura amministrazione locale e a tutti gli eletti nei vari ruoli, chiedendo un loro esplicito coinvolgimento nel raggiungimento degli obbiettivi di sostenibilità individuati.

Il patto può inoltre essere sottoscritto, entro Domenica 21 Aprile, da chiunque lo desideri stampando il modulo in allegato anche mediante foto o scansione digitale mandandole alla mail

cop25carpi@gmail.com

 


A scuola di clima

22 marzo 2019

A Scuola di Clima” è un pacchetto di materiali che Italian Climate Network mette a disposizione di tutti i partecipanti ai Fridaysforfuture per organizzare momenti formativi e di discussione sia a scuola sia durante le discussioni e gli approfondimenti nei momenti di sciopero. ICN  è un’associazione di cittadini, aziende, organizzazioni, scienziati e appassionati del clima impegnati nell’affrontare e risolvere la questione climatica al fine di assicurare all’Italia un futuro sostenibile. L’obiettivo è quello di costruire un movimento esteso e incisivo che possa portare l’Italia verso una nuova economia basata su una minore produzione di anidride carbonica e altri gas serra, in grado di far fronte ai cambiamenti climatici in corso.

Italian Climate Network vuole dare un contributo effettivo al movimento per alimentare lo spazio aperto in cui i giovani possano continuare ad essere protagonisti.


Incontri sul risparmio energetico domestico

15 marzo 2019

Gli amici della Cooperativa Eortè organizzando due incontri sul tema del risparmio energetico e della fornitura di energia elettrica per la casa; due argomenti su cui si può intervenire SUBITO per iniziare a risparmiare energia e denaro.

Nel primo incontro parlerà Francesco, di Carpitransizione, esperto del tema per lavoro e interessi personali. Nel secondo parlerà Carlo Lugli, del Distretti di Economia Solidale di Modena.

Oggi si tiene in tutto il mondo una manifestazione per chiedere azioni più decise per il rispetto dell’Accordo di Parigi e per contrastare il cambiamento climatico. E’ giusto partecipare alla mobilitazione più vicina, poi è importante continuare a dimostrare che siamo pronti per i cambiamenti che chiediamo; continuare a informarsi e agire partendo da casa propria è quello che possiamo fare.

Teniamo d’occhio poi anche gli altri appuntamenti organizzati da Eorté che sono sempre molto interessanti.


Domani manifestazione per il futuro a Carpi

14 marzo 2019

Domani anche a Carpi scenderemo in piazza con Greta e coi ragazzi e le ragazze di tutto il mondo. In estrema sintesi questo movimento spontaneo e apartitico globale chiede che si segua l’Accordo di Parigi e il Rapporto IPPC; che si resti sotto la soglia di 1.5 gradi di riscaldamento globale e che si focalizzare l’attenzione sugli aspetti di equità e giustizia climatica, chiaramente indicati nell’Accordo di Parigi.

Per maggiori approfondimenti si può consultare il sito ufficiale italiano e quello internazionale

Già tanti enti e associazioni di tutela ambientale, divulgazione e promozione sociale hanno dato il loro pieno sostegno a questa manifestazione e a questo movimento

Questa la locandina dell’evento carpigiano

54417691_2039408716177061_6855820634044235776_n