Orti in Piedi a Campogalliano sabato 24 maggio con Slow Food

22 maggio 2014

Sabato 24 maggio
Laghi Curiel
via Albone 27
Campogalliano – Modena

dalle ore 10.00 alle 23.00


ORTI IN PIEDI
ISTRUZIONI PER L’USO SU COME CREARE
E MANTENERE UN ORTO IN CASA

Slow Food Modena presenta la prima iniziativa sugli orti verticali urbani progettati e realizzati in modo “Buono, Pulito e Giusto”. L’iniziativa nasce dalla necessità di approfondire gli aspetti culturali e pratici della coltivazione di orti in spazi non convenzionali, come terrazzi, balconi o finestre. Orti in Piedi porterà la filosofia Slow Food all’interno di questo innovativo modo di auto-prodursi il cibo; non è infatti sufficiente accudire le piante, ma lo si deve fare nel rispetto dell’ambiente, della biodiversità e per il piacere di consumare cibo gustoso. La giornata offrirà ai partecipanti lezioni e workshop tenuti da esperti di fama nazionale, un mercato con piante da orto biologiche, laboratori per bambini e appuntamenti enogastronomici.Ingresso gratuito

Qui il programma, c’è anche il nostro amico Roberto Tinarelli a parlare
Annunci

*Erbacce* commestibili

19 luglio 2012

E’ il momento di bellissime passeggiate in campagna, in collina e in montagna.

“In primavera e con l’estate dietro l’angolo, le belle giornate, il sole e le passeggiate si portano dietro la voglia irrefrenabile di raccogliere le profumatissime erbe ed i fiori che con i loro sfavillanti colori ricoprono prati verdi in campagne e vallate. Anche per quelli di noi un po’ meno esperti nel riconoscimento botanico è comunque una meravigliosa opportunità, basta organizzarsi con una delle tante guide tascabili, un paio di forbici ed un sacchettino di stoffa o meglio ancora un cestino per regalarsi gioia e soddisfazione che certo un po’ di insicurezza non può di sicuro impedirci di provare visto che per quella il rimedio è lì sotto i nostri occhi: delle belle immagini e delle dettagliate descrizioni!

 La raccolta di erbe spontanee commestibili poi ci permette di riappropiarci del valore della natura ricordandoci che le coltivazioni sono arrivate soltanto dopo e che una volta, tanto tempo fa i nostri avi raccoglievano quel che il territorio nel quale vivevano dava loro senza necessità di coltivare acri e acri monocoltura, evitando così di intaccare la biodoversità tanto importante per ogni specie su questo pianeta”
Grazie ad Alessandro per la segnalazione, l’articolo completo si legge qui.

Altre foto della passeggiata di transizione

24 marzo 2012

Mentre pubblichiamo altre foto di domenica scorsa, colgo l’occasione per segnalare che alcune ricette relative all’uso delle erbe spontanee in cucina saranno pubblicate a breve sul sito del Gruppo d’Acquisto Solidale La Festa, che ha una sezione apposita (la trovate sulla sinistra, scorrendo un po’). In particolare troverete la ricetta del risotto alle ortiche, della torta salata di erbe di campo e formaggio e dell’insalata di tarassaco.

Ringaziamo allora di nuovo il nostro “insegnante” Italo:

qui immortalato con gli “allievi” Max e Barbara.

Qui invece la “classe” all’opera:


Passeggiata di transizione: un resoconto

19 marzo 2012

In scrupoloso ossequio al principio che stringendo relazioni si finisce per rafforzarsi (e lavorare  meno), per soddisfare la curiosità generale riguardo alla passeggiata di ieri vi invito a leggere direttamente  il post del blog delle nostre nuove amiche, le ragazze di ErreAllaQuarta , in cui si possono vedere anche numerose fotografie delle erbe incontrate e raccolte (e anche già mangiate).

 

 


Primi approcci alle erbe spontanee

8 marzo 2012

Con l’arrivo della primavera abbiamo pensato di proporre qualche bella passeggiata in luoghi vicini alla città che per fretta o distrazione non teniamo sempre in considerazione. E’ un modo di passare del tempo in modo sano, valorizzando ciò che abbiamo a portata di mano. Inoltre, vogliamo provare ad avvicinarci alla raccolta e all’uso in cucina delle erbe spontanee, con la guida di chi già lo fa da anni.

Per chi è interessato, ci troviamo domenica 18 marzo verso le 15 in via Sant’Antonio a Fossoli (passato il nuovo svincolo della bretella, in direzione Fossoli, è la prima via sulla destra). In particolare il luogo in cui vogliamo andare a caccia di erbe è lungo la via, sulla sinistra.

Ci troviamo direttamente là, ma se vogliamo fare le macchine per andare insieme organizziamoci tramite i commenti. Non ci sono attrezzature particolari da portare, direi che un sacchetto per le erbe raccolte, un cappellino per il sole e una bottiglia d’acqua saranno sufficienti.  Fateci sapere se parteciperete!   Per ogni altra informazione, usate i commenti.

AGGIORNAMENTO: in caso di maltempo che avvenga anche un giorno o due prima, la passeggiata è annullata. Controllate il blog, decideremo in base alle previsioni del tempo


Cecilia’s picks – 31/01/12

31 gennaio 2012