Due ruote

La bicicletta può essere un valido sostituto all’automobile? A pensarci bene, ci sono tanti spostamenti che si potrebbero fare in bicicletta, partendo ovviamente da quelli all’interno della città: la spesa, la commissione in centro, accompagnare i bambini a scuola o al parco.

La spesa in particolare è una attività che ci richiede tanto tempo e che pensiamo di dovere fare soprattutto andando in macchina al supermercato o al negozio, in quanto tornare a casa con la merce acquistata in sacchetti attaccati in precario equilibrio al manubrio o al portapacchi è pericoloso oltre che scomodo.

Ci sono in commercio però alcune soluzioni a questo problema.

Cesare ad esempio ha dotato la sua bicicletta di un kit extracycle, ossia  un telaio che si installa in maniera permanente nella parte posteriore di una mountain bike o di una city bike.

Occorre montare una catena più lunga e allungare anche i cavi del freno posteriore e del cambio.

I freni, il cambio rimangono gli stessi della bici prima della trasformazione.

Il nostro Junghista Luca (che ci aspetta a Natura Bio a Correggio il 22 e 23 settembre)  invece ha acquistato un rimorchio per la sua bici, che ha subito potuto utilizzare per vari trasporti.

Altre idee: il carrello bici-spesa, che passa per le corsie dei supermercati e per gli ascensori.

Il progetto è mutuato da un’idea nata in Germania, dove questa formula già funziona: si tratta di un carrellino a due ruote agganciato alla sella della bicicletta, di dimensioni compatibili con l’accesso ai varchi tra le casse dei supermercati.

L’utilizzatore, anziché prendere l’auto, attacca il carrellino alla bici, va al supermercato, stacca il carrello e lo usa al posto di quelli in distribuzione agli ingressi. Poi, anziché restituirlo, lo riaggancia alla bici e se ne torna pedalando a casa.

Il prototipo reggiano è stato realizzato dalla ditta Fima di Montecavolo nel 2006, ma non è stato mai seguito da un produzione di serie.

A nostro modesto parere l’idea era buona e solo un po’ in anticipo sui tempi; non ci vuole molto per recuperarla.

Per concludere, ricordiamo questo appuntamento all’interno del Festival Filosofia: L’arte della manutenzione della bici, laboratorio di ciclo-meccanica di base. Sabato 15 Settembre 2012 dalle 15 in piazza Matteotti a Modena.

Annunci

3 Responses to Due ruote

  1. Annamaria vitali ha detto:

    Come si fa ad avere un carrello bici spesa? E quanto costerà? Sembra veramente una buona soluzione. Pratica e comoda.

    • Luca Severi ha detto:

      Ciao, il carretto che ho io fa anche da carrello spesa. Già provato al borgogioioso. Il braccio che si attacca alla bici, su tira su diventando un manico da portare a mano. Cerca croozer cargo.

  2. Ceci ha detto:

    Come detto nel post, purtroppo non si è passati dal prototipo alla produzione, ma se c’è interesse si potrebbe ricontattare l’azienda. Oppure per gli amanti del fai da te, ho trovato questo link: http://www.ilikebike.org/2011/11/curiosita-la-bici-carrello/ 🙂
    In giro per la rete ci sono varie altre idee:
    http://ciclourbano.it/cargobikes/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: