Primi passi verso un’alimentazione sostenibile: -2

Continuiamo il percorso di “avvicinamento” alla conferenza del 24 commentando insieme ogni giorno uno dei punti del decalogo che abbiamo distribuito insieme all’invito.

È buona e sicura è un miracolo del progresso che diamo per scontato e che dobbiamo finalmente cominciare ad apprezzare. L’acqua minerale in bottiglia (di plastica, ma anche di vetro) è totalmente insostenibile sotto il profilo ambientale.

E voi? Bevete l’acqua del rubinetto?

Annunci

10 Responses to Primi passi verso un’alimentazione sostenibile: -2

  1. Locco ha detto:

    ho iniziato da circa tre mesi. Ho comprato le caraffe filtranti, probabilmente per l’acqua che ho io a casa non servono a molto, però mi hanno fatto cambiare un abitudine che non sopportavo più. A proposito, sto cercando di organizzare un acquisto di filtri MAXTRA comunitario, con la possibilità di poi conferirle per il riciclo. Se qualcuno è interessato…

    • Marco ha detto:

      Io ci sto per l’acquisto comunitario dei filtri Maxtra. Il problema del riciclo me lo sono posto anch’io. I filtri sono compeltamente riciclabili ma in Italia non li ritirano! Io per diversi mesi li ho conservati in casa e da qualche mese li porto allla Casalinga (C.so Roma) dove hanno attivato un punto di raccolta per avviarli poi al ricilo.

      • Locco ha detto:

        La scorsa settimana sono andato dalla casalinga per chiederle un offerta per un centianio di filtri. Loro sono segnalati dal sito della Brita come punto di raccolta e me ho ha confermato, come me lo confermi tu. Quindi, così potremmo unire: risparmio, sostegno dei commercianti locali, possibilità di riciclo. Se non mi chiama in settimana, la ricontatto.

  2. Chiara e Gabriele ha detto:

    Anche noi beviamo acqua del rubinetto filtrata con una caraffa. E’ drasticamente diminuita la plastica e la spesa è diventata più leggera.

  3. juliette di bartolo ha detto:

    dove sto l’acqua del rubinetto è molto calcarea. La filtro con le caraffe filtrandi ma compro pure l’ acqua minerale francese

  4. Ceci ha detto:

    A parte il discorso ambientale, bere acqua fa bene. Bere l’acqua del rubinetto al posto delle bibite e anche dei succhi di frutta industriali è meglio, mi pare, per noi e soprattutto per i bambini.

    • Marco ha detto:

      I miei bambini non sono abituati a bere né succhi né tantomento bibite. L’importante è non averne in casa! Alla fine è successo che il grande ha assaggiato la coca-cola a qualche compleanno e ogni tanto ne chiede un mezzo bicchiere … il piccolo non la vuole nemmeno sentire.

      Io mi ricordo che da piccolo l’unica cosa che mia nonna teneva in casa era uno sciroppo di amarene che faceva lei e che al pomeriggio ci diluiva in grossi bicchieroni di acqua fredda.

      E in questa stagione tante arance spremute!

  5. carolina ha detto:

    a proposito di acqua di rubinetto si possono trovare buone motivazioni per berla leggendo questo articolo
    http://cestadiartemide.blogspot.com/2010/03/visita-allacquedotto-di-luzzara-re.html
    (scusate ma non sono riuscita a creare il collegamento)
    Fare una visita negli acquedotti e confrontare le tabelle che vengono fornite da enia rispetto alle proprieta organolettiche dell’acqua è il miglior sistema per acquisire informazioni integrative. Si scopre che l’acqua in bottiglia è la meno controllata!!altro che bevanda pura e priva di sostanze “malefiche”…

  6. barbara ha detto:

    anche io uso la caraffa filtrata.
    la metto in bottiglia di vetro….sembra di bere acqua di sorgente.
    ottima.
    x quel che riguarda succhi di frutta e bibite varie,
    io ho amici in veneto che usano il gasatore.
    si fanno bibite in casa di tutti i tipi….e di sicuro
    fanno meno male di quelli che puoi trovare in commercio.
    ciao a tutti e a presto.

  7. […] Uno dei punti del decalogo per un’alimentazione sostenibile presentato da Davide nella conferenza del 24 febbraio era l’importanza di bere l’acqua del rubinetto. Uno dei problemi a Carpi è che non è buonissima. Una delle soluzioni è filtrarla. Uno¹ dei sistemi è utilizzare una caraffa filtrante. Una² delle caraffe filtranti è la Brita che utilizza i filtri maxtra. Uno dei problemi dei filtri per l’acqua è il riciclaggio di quelli usati. Benché l’azienda garantisca il riciclo al 100% dei filtri usati, la maggior parte di noi ancora li mette addirittura nell’indifferenziato perché la maggior parte dei fornitori che vendono i filtri non ha attivato la raccolta di quelli usati. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: