Quanto ci costa l’insalata sigillata nella plastica?

Nei giorni scorsi è uscito su Repubblica un interessante articolo di Carlo Petrini, il fondatore di Slow Food sul tema dei soldi che siamo disposti a spendere o non spendere per il nostro cibo e del tempo che siamo disposti a investire per procurarci e preparare il cibo stesso.

Per frequentare i mercati di zona, per aderire a gruppi collettivi di acquisto, per coltivare l’orto sul balcone o in giardino, per modificare anche di poco il proprio modo di vivere ci vuole tempo e ne abbiamo tutti poco, tanto che spesso preferiamo barattarlo col denaro. Ma forse possiamo iniziare adesso, come Petrini  suggerisce, a cogliere le opportunità di cambiamento tornando a investire più tempo e consapevolezza nel nostro cibo quotidiano.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: