La bellezza di dire sì

Una delle idee che affascinano del movimento della transizione è quella di presentare il cambiamento non come un sacrificio ma come un’opportunità per vivere meglio.

Sul numero di Wired di questo mese ho trovato un articolo interessante di un designer:

Quando si tratta di cambiare il nostro modo di essere, abbiamo ben 50 anni di testimonianze che un atteggiamento negativo serve a ben poco. Per più di mezzo secolo gli ambientalisti ci hanno chiesto di “ridurre”, “risparmiare” e soprattutto di “lasciare la macchina a casa!”. […] Paragonate l’autobus e l’automobile come esperienze: c’è un chiaro rapporto tra vincente e perdente. Perchè il mio monovolume ha 17 porta-tazze, ma il mio autobus non ne ha nessuno? Perchè il mio autobus è un veicolo non riscaldato, mentre posso accendere la mia automobile a distanza ed ottenere una temperatura ideale? Perchè il mio autobus è scomodo e rumoroso mentre in macchina posso ascoltare comodamente Beethoven?
La risposta è che quell’autobus è un fallimento di progettazione. […] Fino a quando l’esperienza dell’autobus non sarà più affascinante di quella del mezzo privato, venderemo sempre una proposta perdente.

Bruce Mau su Wired di marzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: